Controllo remoto SSH per Raspberry Pi

Il Controllo remoto SSH per Raspberry pi, abbreviazione di Secure Shell, è un protocollo di rete che permette di stabilire una connessione remota cifrata, tramite interfaccia a riga di comando, con un altro host di una rete informatica. È il protocollo che ha sostituito l’analogo, ma insicuro, Telnet.

Il che significa che potete controllare il vostro raspberry da un qualsiasi computer all’interno della rete locale lan, ma anche da internet con le dovute configurazioni.

Se avete installato rasbian / rasbian lite sul vostro raspberry, dovete attivarlo perchè non è attivato di default.

Attivazione SSH con rasbian lite tramite terminale:

Per questa guida ho utilizzato il raspberry pi 3 b+ con questa versione di rasbian-lite:
Version:              June 2018
Release date:     2018-06-27
Kernel version:  4.14
Release notes:   Link

Dopo aver fatto il login sul terminale digitate

sudo raspi-config

Vi comparirà questa schermata

Con le freccette della tastiera spostatevi su Interfacing Option e date invio

A questo punto non vi resta che abilitare SSH con una serie di invii.

Come utilizzare SSH sotto windows:

Per utilizzare questo protocollo di sicurezza con windows e poter comandare il vostro raspberry avete bisogno di un programma esterno. Io uso Putty  “release 0.70” perchè non è a pagamento, ma ce ne sono altri in circolazione, basta fare una ricerca su internet per pescare quello che vi piace di più.

Dopo averlo installato e avviato vi ritroverete davanti questa finestra:

Come potete notare è un programmino ricco di funzioni e parametri di vario genere. Senza entrare nei particolari, perchè ci vorrebbe una guida apposita per descriverli tutti, basta semplicemente che inserite l’indirizzo ip del vostro raspberry in Host Name (or IP address) e poi premete Open

Per ulteriori informazioni potete visitare la pagina ufficiale di raspberry a questo ondirizzo https://www.raspberrypi.org/documentation/remote-access/ssh/

Lascia un commento